giovedì 14 giugno 2012

Arda, raku

{l'universo immaginario}


Arda è realizzata a mano libera. Mi piace che le mie creazioni siano imperfette e approssimative, a volte solo un abbozzo, per questo prediligo la lavorazione a pinching o a lastra. Mi piace infrangere le regole e fermarmi dove ne ho voglia, lasciare che le mie dita assecondino un impulso. La tazza Arda non è nata da un progetto, né da un'idea. Si potrebbe dire che è nata da sé. Qualche esperto ceramista è rimasto sorpreso dal risultato della crackelatura lattiginosa a rilievo che presenta sulla superficie, assolutamente imprevedibile e dovuta alla cottura raku su una seconda cristallinatura... ma... inutile spiegare. Se ripetessi lo stesso procedimento quasi certamente non otterrei lo stesso risultato!






3 commenti:

  1. fantastica.....da ripetere all'infinito fino a fermare la formula

    RispondiElimina
  2. Ma quando la organizziamo una esibizione...?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...